Come pulire la rubinetteria? una “bella domanda” alla quale, probabilmente, molti si sono ritrovati a dover rispondere senza una chiara visione dei prodotti da usare e delle modalità di pulizia da effettuare, onde evitare di danneggiare la rubinetteria stessa.
Se le incrostazioni dovessero essere più insistenti e dure e quindi hai necessità di effettuare una pulizia più profonda, allora è necessario utilizzare appositi prodotti specifici, magari di tipo “fai da Te”.

Di solito, questo tipo di pulizia, è da effettuare una tantum, (quindi da non confondere con la pulizia ordinaria/quotidiana) quando dopo l’ordinaria pulizia con prodotti naturali, resta ancora un po’ di calcare. Questo accade spesso quando l’acqua è troppo dura oppure il lavandino poco utilizzato.

Come pulire la rubinetteria con prodotti Fai da Te

Sicuramente l’uso di prodotti totalmente naturali per la pulizia dei miscelatori è la scelta migliore, che vi porterà diversi benefici:

  • Risparmio: gli ingredienti sono solitamente presenti in tutte le cucine
  • Ambiente: non favorirete l’inquinamento ambientale prodotto dai detersivi
  • Salute: essendo tutti prodotti naturali, sono sicuri e non arrecano danni alla salute
  • Risultato: non danneggiano i rubinetti e li rendono molto brillanti

Tra i prodotti naturali più utili per la pulizia della rubinetteria, annoveriamo:

  • Aceto Bianco
  • Sale
  • Limone
  • Bicarbonato

Lasciare agire un panno imbevuto di aceto e limone per alcuni minuti.
Successivamente risciacquare con acqua tiepida.
Ti sorprenderà scoprire che il tuo rubinetto tornerà splendido e brillante come un tempo.
Il bicarbonato invece può essere molto utile per il suo essere un disinfettante naturale, oltre che per rimuovere il calcare non eccessivamente indurito (bagnare con telo in acqua e bicarbonato).

La pulizia in se è preferibile svolgerla con una spugna non abrasiva, oppure un panno di cotone precedentemente imbevuto del composto che abbiamo realizzato.
Fai attenzione a pulire tutti gli angoli e le giunture, perché sono proprio quelli i punti in cui il calcare si forma maggiormente.

Attenzione

Prima di utilizzare metodi fai da te per pulire la rubinetteria consulta il produttore e/o rivenditore del prodotto per sincerarti sia compatibile (con i suoi materiali) alle metodologie qui indicate.